Powered by Blogger.
RSS

TERESA MEDEIROS: Tua fino all'alba

L'AMORE CHE GUARISCE
Gabriel, ufficiale di marina, è tornato cieco dalla guerra. Le avversità lo hanno reso anche irascibile e misantropo: come trovare un'infermiera che lo sopporti? Impossibile, almeno finchè non arriva la dolce Samantha, che sembra conoscerlo da sempre... a poco a poco Gabriel le si avvicina, rivelandole infine il segreto che lo tortura più della cecità: l'antico e sempre vivo amore per una donna, Cecily. E Samantha saprà curare anche quella ferita, perchè a sua volta nasconde un segreto...
Be' di Teresa Medeiros avevo già letto dei romanzi molto belli. Devo dire che questa autrice riesce a costruiree delle interazioni tra i protagonisti particolarmente vive e stuzzicanti. A questo si aggiunge che in questo caso ho trovato una trama molto particolare, abbastanza lontana dai soliti clichè e costruita in maniera sorprendente con una parte finale decisamente sorprendente. I due protagonisti sono Gabriel e Samantha/Cecily. Il primo è un nobile che durante la battaglia di Trafalgar è stato ferito, deturpato in volto e accecato; la seconda è la ragazza da lui corteggiata che lo ha spinto ad arruolarsi e che, per i sensi di colpa, si trasforma nella sua infermiera: Il romanzo procede con i due protagonisti che litigano ma che si attraggono in modo struggente. Devo dire che i dialoghi tra i due sono veramente esilaranti e, quando Gabriel supera la frustrazione per  la sua menomazione, riesce ad essere straordinariamente ironico su se stesso. La crescente tensione sessuale tra i due è mozzafiato, e viene sottolineata maggiormente dal fatto che la cecità di Gabriel finisce per acuire tutti gli altri organi sensoariali: infatti una delle scene più sensuali in assoluto è quando si incontrano a pranzo, il protagonista si spazientisce perchè non riesce a usare adeguatamente le posate e finiscono per imboccarsi con le mani... ah sì, che scena! Un grande plauso alla Medeiros per questa sua ulteriore bella prova (2 CUORI)

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento