Powered by Blogger.
RSS

KIMBERLY LOGAN: Un bacio nel buio

TITOLO: Un bacio nel buio
AUTRICE: Kimberly Logan
TITOLO ORIGINALE: A Kiss in the Dark

USCITA ITALIANA: I Romanzi 769, giugno 2007
GIUDIZIO PERSONALE:Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us
UNA DAMA MISTERIOSA LO GUIDERA’ ALLA SCOPERTA DELL’AMORE
Dopo otto anni di lontananza, Tristan Knight, conte di Ellington, torna a casa a seguito della morte del padre. Ora è sua la responsabilità della sorella. Ma la ragazzina, troppo a lungo trascurata, fugge nella zona più malfamata di Londra. Per ritrovarla Tristan chiede aiuto alla bella e intraprendente lady Deirdre Rotherby. Carismatica e dal passato oscuro, Deirdre accompagna Tristan nei sordidi quartieri della città, dove scopriranno che l’amore può guarire anche le ferite più dolorose.
Questo romance non tocca i salotti del ton londinesi ma, al contrario, esplora i più sordidi quartieri e i bassifondi di Londra con un occhio sulla misera esistenza di una schiera di afflitti e derelitti. La ricca aristocrazia entra in contatto con loro e si scopre filantropa e desiderosa di aiutare. Non c’è però un tono eccessivamente pietistico, anzi questi personaggi che vivono di espedienti risultano anche orgogliosi, desiderosi di ricambiare il bene ricevuto, scaltri, generosi.

Deirdre Wilks, Viscontessa di Rotherbyproviene da questo ambiente e ne è uscita grazie all’aiuto di un uomo generoso. Sceglie ogni giorno di sdebitarsi tornando nel suo vecchio quartiere per aiutare le persone umili. Ha alle spalle un passato mortificante e doloroso, il ricordo che maggiormente l’affligge è quello di una donna gentile uccisa per colpa sua davanti ai suoi occhi e a quelle del figlio.
Tristan Knight, Conte di Ellingtonchiede l’aiuto di Deirdre per ritrovare la sorellina scomparsa. Dopo l’ennesimo litigio tra i due, Emily è scappata di casa; di lei non si è saputo più nulla tranne che oggetti a lei appartenenti sono stati trovati a Tothill Fields, uno dei peggiori quartieri di Londra. Deirdre frequenta questi posti e a Tristan sembra l’unica possibile soluzione per ritrovare la sorella.

Dopo un’iniziale reticenza, dovuta al fatto che ha riconosciuto in lui il giovane vicino alla madre morente di tanti anni prima, Deirdre decide di aiutarlo e inizia ad indagare con lui facendogli conoscere tutti i suoi amici dalla dubbia reputazione. Tristan è inizialmente sconcertato nel vedere il genere di persone che quella fredda e contegnosa viscontessa sembra frequentare. Ben presto, però, Tristan impara a conoscere anche l’umanità che si cela dietro quella persone così dolorosamente colpite dalla vita, impara a conoscere la bontà di Deirdre e le loro ricerche, anche se infruttuose, sono una buona opportunità per conoscersi reciprocamente e innamorarsi. Entrambi portano addosso pesanti ferite e insicurezze: il passato travagliato di Deirdre e il suo ingresso poco gradito tra la nobiltà, il senso di colpa di Tristan per non essere riuscito a salvare la madre che ora si sta riacutizzando a seguito della scomparsa della sorella.
Questo romance gioca su toni assolutamente drammatici, qualche tocco di luce viene dato dai bambini che costituiscono la Feccia dei Bassifondi. La descrizione del mondo dei sommersi è molto cruda e realistica, degna di nota per la perizia dell’autrice.
Consiglio questo libro a chi vuole una lettura impegnativa, per nulla leggera e diversa dal solito romance.


  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento