Powered by Blogger.
RSS

DIANA PALMER: Buon compleanno Mr Carson

TITOLO: Buon compleanno Mr Carson
AUTRICE: Diana Palmer
TITOLO ORIGINALE: Love by Proxy

USCITA ITALIANA: Harmony Destiny 35, febbraio 2005
GIUDIZIO PERSONALE:Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us

Per arrotondare lo stipendio da segretaria, Amy Glenn consegna messaggi d’auguri travestita da danzatrice del ventre. Un giorno questo secondo lavoro la porta nell’ufficio dell’affascinante Worth Carson, che non gradisce e la scaccia in malo modo, ma la ingaggia comunque per fare uno scherzo a un amico e per mortificare lei. Da qui le cose precipitano: Amy viene arrestata come adescatrice e perde il lavoro come segretaria. Lei può fare solo una cosa: andare da Worth Carson e far valere le sue ragioni.
Worth non riesce a credere a quel che è successo. In più sembra che la ragazza piaccia molto a sua nonna, che non esita ad assumerla come segretaria personale. Vederla girare per casa sarà una dolce tortura
Il primo incontro tra Amy e Worth è decisamente originale: lei è vestita da odalisca e gli danza davanti una bella danza del ventre per augurargli buon compleanno. Si tratta di uno scherzo, tanto più che non è nemmeno il compleanno del Signor Carson che, però, non la prende bene e si vendica costringendola a un altro mini spettacolo. Scoperta dal suo capo, viene licenziata e, a questo punto, obbliga Worth ad assumerla come sua segretaria personale. La convivenza tra i due, che litigano in continuazione, è piuttosto difficile ma l’anziana nonna di Worth, Jeannette, si affeziona a lei e la vuole al suo fianco.

La trama e le situazioni di questo romanzo non differiscono molto dai soliti: per maggiori ragguagli vi rimando alle mi precedenti recensioni di Diana Palmer. Come al solito, i due protagonisti litigano in continuazione, anche se in questo caso Worth non mi è sembrato così duro e feroce come altri protagonisti della Palmer. Certo, è un uomo indurito e deluso dalle donne, ma è capace anche di gesti teneri e generosi che, però, Amy travisa e respinge sempre. Lei è la classica fanciulla dolce e ingenua alla Palmer e, come al solito, è alla ricerca del Principe Azzurro che, almeno per una notte, le sveli i misteri del piacere… Chiaramente, come al solito, le protagoniste della Palmer restano incinta al primo colpo… hanno delle cariche ormonali decisamente potenti.
Proposta: facciamo una petizione per illustrare alla Palmer l’esistenza e l’uso dei contraccettivi?
A parte la ripetitività, comunque, leggere un suo libro è sempre abbastanza piacevole.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento