Powered by Blogger.
RSS

HANNAH HOWELL: Impavida

TITOLO: Impavida
AUTRICE: Hannah Howell
TITOLO ORIGINALE: Reckless
USCITA ITALIANA: I Romanzi 767, giugno 2007
GIUDIZIO PERSONALE:Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us
APPARTENGONO A CLAN RIVALI, MA NON POSSONO IGNORARE L’AMORE
Ailis, erede del bellicoso clan MacFarlane, non solo sta crescendo i figli illegittimi delle sorelle, ma è costretta al fidanzamento con Donald, uomo brutale e violento. Gli eventi precipitano quando Ailis viene rapita insieme ai bambini da Alexander MacDubh, capo del clan rivale dei MacFarlane. Al primo sguardo, Alex decide di farla sua. Ailis, seppur restia, cede al fascino del rapitore. Entrambi pensano, così, di vendicare delle rispettive famiglie. Sarà l’amore, temerario e inaspettato, a sorprenderli.
Quando si tratta di romance scozzesi ci sono sempre di mezzo la rivalità tra i clan, rapimenti, amori contrastati e non accettati. Questo libro non fa eccezione, anche se, ancora una volta, tutto ciò fa centro e costringe la lettrice a leggerlo tutto d’un fiato, consapevole della ripetitività della trama ma ancora una volta conquistata. A onor del vero, la Howell introduce elementi diversi, nuovi ma resta fedele a un solco già abbondantemente tracciato. In questo caso abbiamo due clan alleati, i MacFarlane e i McCordy alleati contro i MacDubh. Questo accordo dovrebbe essere rafforzato dal matrimonio tra Ailis e Donald.
Ailis MacFarlaneè la nipote del capo del clan. Da sempre è stata emarginata e trattata male dalla famiglia, soprattutto da quando la sorella, Mairi, ha avuto tre figli da un misterioso amante e alla sua morte lei li ha presi con sé. Il suo fidanzamento le è a dir poco sgradito e sta meditando la fuga quando tutto questo le viene risparmiato da un rapimento ad opera dei MacDubh.
Alexander MacDubhodia i MacFarlane che hanno ucciso con l’inganno il padre, prendendogli il castello. Da tempo medita vendetta. I suoi piani prendono una nuova direzione quando scopre che il fratello, Barra, ha avuto una relazione e dei figli con un’esponente dei MacFarlane. Si precipita, dunque, a rapire i bambini e ne approfitta per portare con sé anche la zia e fare di lei la sua amante.
I due protagonisti sono due personaggi forti, le cui volontà si trovano presto in contrasto. Fra di loro, però, la passione è fortissima e pian piano, controvoglia, si devono arrendere ai sentimenti, a prescindere dalla rivalità delle famiglie. Per Ailis sarà dura conquistare l’amore e la fiducia di Alexander perché questi è stato più volte tradito da esponenti di sesso femminile e non ha più intenzione di fidarsi di loro. Anche Ailis ha le sue insicurezze perché è cresciuta tra odio e pregiudizio, soprattutto a causa della sua origine spagnola. Non si meraviglia di trovarsi meglio a vivere nel clan rivale. Nel corso del romanzo darà prova di un’incredibile forza, anche se a volte certe sue scelte appaiono proprio insensate.
La trama è quindi, anche se non molto originale, accattivante; lo stile è appassionato, incalzante, mozzafiato; i protagonisti sono piacevoli (l’unico dubbio sono i bambini che si esprimono come adulti di provata esperienza).
Lettura piacevolissima, consigliato!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento