Powered by Blogger.
RSS

SHARON SALA: Come una farfalla

La vita non è mai stata generosa con China Brown, ma ora sembra davvero che stia diventando addirittura impossibile. Non solo è stata abbandonata e derubata dall'uomo da cui aspetta un figlio, ma anche la sfortuna di diventare casualmente, testimone di un omicidio. Gravemente ferita a sua volta, Chian perde la sua bambina, e insieme la voglia di lottare e vivere. Ma proprio in quei terribili momenti qualcosa per lei comincia a cambiare. Perchè il detective Ben English, che indaga sul delitto, è un uomo diverso da tutti quelli che China ha conosciuto. Un uomo che, incredibilmente, mantiene le promesse...Il ponte del 1 maggio non è stato certo un momento particolarmente indicato per la lettura perchè la mia mente era altrove. Tuttavia, pur a spizzichi e bocconi, oggi fra un aereo in ritardo e un treno lungamente atteso sono riuscita a finire questo libro.
A dispetto delle tante belle opinioni che avevo letto in occasione della sua ripubblicazione nell'agosto 2006 per la serie I Nuovi Bestseller Special, non ho trovato questo testo particolarmente interessante.
La storia di fondo è la risoluzione di un giallo: di uno strano serial killer che ha ucciso un paparazzo con la cattiva abitudine di ricattare le vittime delle sue foto (sarà stato parente di Fabrizio Corona?) e altre due vittime. Unica sopravvissuta ai suoi omicidi è China Brown che però viene da lui ferita e perde la bambina che aspettava.
Da quel momento lei diventa l'unica testimone dell'omicidio e l'unica in grado di identificare l'assassino. Che, come al solito, dovrebbe essere la persona meno scontata, ma anche la più antipatica del romanzo.
La povera protagonista è una ragazza che ha sempre sofferto nella sua vita: maltrattata dal patrigno, ha perso la madre, si è fidata di un uomo che l'ha abbandonata dopo averla messa incinta. Insomma una catastrofe dopo l'altra. Tutte le pene della sua esistenza non hanno fatto altro che minare la sua autostima e indurla a pensare di essere brutta e una perdente.
Il protagonista maschile è il detective Ben English che indaga su questo strano caso e che da subito avverte un senso di protezione e tenerezza nei confronti della donna così provata dalla vita. La aprotegge sempre e le fa sempre promesse che poi mantiene, contrariamente ad altri. Ben è quasi troppo perfetto e non dà nulla alla storia nè brio, nè azione, nè passione. E' quasi stucchevole da quanto è dolce.
La suspense non è particolarmente avvincente, non trovo niente di spiccatamente benevolo da aggiungere nel mio giudizio su questo libro. Insomma è un testo che si legge abbastanza agevolmente ma niente di particolarmente eccezionale. Lo si piò leggere ma senza grandi aspettative (2 cuori)

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento