Powered by Blogger.
RSS

LORI FOSTER: Scandalo in città

Tony Austin, proprietario di una catena di hotel esclusivi, ha in mano le chiavi del successo: intelligenza, fascino e ricchezza. Eppure c’è un desiderio che lo sta ossessionando, Tony vuole un figlio a tutti i costi. La candidata per realizzare il suo sogno? Olivia Anderson, sofisticata, determinata e molto sensuale. Olivia finisce per accettare quell’affare strampalato e poiché Tony non sopporta l’idea di utilizzare sistemi artificiali, i due si mettono all’opera, lasciando che la natura faccia il proprio corso…
Veramente delizioso. Questo romanzo è da leggere tutto d’un fiato e da gustare in tutti i suoi momenti divertenti, piacevoli, intensi e appassionanti. La trama è di quelle che a me piacciono tanto: fatto di intense emozioni, di ricerca, di crescita, famiglia e di figli che uniscono piuttosto che separare.
Tutto parte da una proposta decisamente scandalosa: Tony Austin, pur essendo un uomo bello e desiderabile, non ha una donna al suo fianco ed è arrivato per lui il momento di formarsi una famiglia, o meglio, di avere un erede. Così sceglie la donna che potrà darglielo con la stessa freddezza con cui sceglie i suoi collaboratori. La sua scelta cade su Olivia Anderson, proprietaria di alcuni negozi di biancheria intima: è una donna estremamente elegante, sofisticata, distaccata e molto attaccata alla sua carriera quindi sarà disposta a concludere la questione come un affare, senza avanzare pretese sul nascituro. Questa posizione del nostro Tony è, certamente, un po’ semplicistica, in quanto pensa di poter far fare un figlio a una donna come se lei fosse un’incubatrice senza sentimenti.
Da parte sua, Olivia, sentendo questa proposta, resta sconvolta: è un modo troppo ingenuo di considerare la paternità. Ma la donna contraccambia con un’altra offerta: è disposta a concepire con lui un bambino… ma nel modo tradizionale e solo entro un arco di tempo di due settimane. Olivia ha la sua motivazione per accettare questa offerta: lei, in realtà, pensa di non poter generare un bambino, ma ha tutta l’intenzione di godere delle capacità amatorie di Tony.
Per due settimane, quindi, i due si frequentano e, contro ogni loro intenzione, Olivia viene accolta con calore anche dalla numerosa famiglia di Tony.
La storia è, secondo me, molto bella: alterna momenti leggeri e umoristici ad altri appassionanti e intensissimi emotivamente.
La trama dimostra che questo è un libro opera di un’autrice di grande esperienza e bravura. La sensazione che lascia è di dispiacere che fosse così breve e che hai dovuto abbandonare così velocemente i suoi personaggi.
Proprio bello!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento