Powered by Blogger.
RSS

LAURA TAYLOR: L'arte dell'amore

Micah Holbrock è il parametro in base al quale Bliss Rowland ha rapportato tutti gli uomini conosciuti negli ultimi undici anni, e nessuno è mai riuscito a sostenere il paragone con lui. È per questo che Bliss, ormai adulta e scultrice di talento, non può dire di no al padre, quando questi le chiede di ospitare colui che undici anni prima le aveva salvato la vita. Vittima di un incidente nel quale ha perso la vista, è Micah, ora, ad avere bisogno di lei. Ma non appena lui mette piede a Saint Thomas, l’isola caraibica nella quale Bliss vive segregata, lei capisce che Micah Holbrock non è soltanto la sua fantasia incarnata. È l’uomo che le spezzerà il cuore.
Questo è un romanzo molto tormentato, a tratti cupo ma abbastanza intenso per essere un Harmony. A onor del vero, si può dire che almeno ha una trama accuratamente sviluppata, trama in cui c’è poco o nessuna azione ma incentrata sul confronto e l’interazione tra i protagonisti.
Micah e Bliss si sono conosciuti undici anni prima in circostanze drammatiche: l’uomo ha salvato la ragazza rimasta coinvolta in un attentato dell’IRA a Londra. Da quel momento Micah è diventato un modello maschile irraggiungibile per Bliss.
Ora, a distanza di undici anni, Micah le si ripresenta davanti e stavolta è lui ad aver bisogno di aiuto: è diventato cieco in seguito a un incidente sul lavoro, è responsabile della sicurezza del padre di Bliss che lavora per il Governo americano. Il compito di Bliss è quello di ridargli sicurezza in se stesso. Purtroppo, la sua tenace fiducia nell’uomo che ama si scontra con l’orgoglio di Micah che finisce per mettere irrimediabilmente in pericolo la loro relazione. La trama è costituita da scambi vivaci e nello stesso tempo particolarmente intensi tra i due protagonisti. Da una parte c’è lui che allontana lei per evitarle una vita dietro i limiti della sua cecità, dall’altra c’è lei che crede fermamente nel loro rapporto ma che non ha nessuna intenzione di farsi calpestare.
Giudizio: più che sufficiente proprio per l’intensità e la sensualità delle scene tra i due protagonisti. 

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento