Powered by Blogger.
RSS

KASEY MICHAELS: Il segreto di Eleanor

Inghilterra, 1813
Chi avrebbe mai immaginato che la fragile, silenziosa e schiva Eleanor Becket fosse in grado di dedicarsi a qualcosa di infinitamente più audace dei passatempi femminili che la impegnano di solito? Eppure, quando gli affari della sua famiglia adottiva sono minacciati dai traffici di un pericoloso gruppo di contrabbandieri; la giovane non esita ad accompagnare a Londra Jack Eastwood, fido collaboratore del padre, per aiutarlo a smascherare il capo dei rivali. I loro sospetti si concentrano ben presto sul Conte di Chelfham, un nobile ambiguo e avido che per giunta sembra conoscere l’oscuro passato di Eleanor. Così, nonostante la crescente attrazione che prova per la fanciulla, il dubbio si insinua nella mente di Jack. Chi è veramente Eleanor? E qual è il suo legame con il misterioso Chelfham?
Ancora una volta uno dei Becket è costretto a uscire dal rifugio delle Romney Marsh per smascherare uno dei tanti pericoli che minacciano la loro nuova vita e nuova identità. Stavolta tocca alla tranquilla e compassata Eleanor, emblema della perfetta padrona di casa e signorina inglese a lottare contro gli oscuri pericoli della Banda dei Rossi.
I Becket si sono accorti che c’è un’organizzazione che sta mettendo in pericolo la loro attività di contrabbando. Grazie alle indagini di Jack Eastwood, fedele collaboratore di Ainsley Becket si è arrivati all’identità di un certo Lord Chelfham che ha proposto a Jack di organizzare con lui una nuova attività di contrabbando, in barba alla Banda dei Rossi.
Quando Jack viene incaricato di andare a Londra per trattare con Chelfham, Eleanor decide di accompagnarlo, fingendosi sua moglie. Ad attirarla a Londra è stato proprio il nome, piuttosto familiare di Rawley Maddox, Conte di Chelfham. Questa è anche l’occasione per sottrarsi alla sua monotona e solitaria vita delle Romney Marsh per assaporare un po’ d’avventure. È anche la volta buona per farsi notare da Jack Eastwood, l’uomo che sogna da due anni ma che non l’ha mai degnata di un’occhiata.
Jack farà ben più che darle una seconda occhiata quando si troverà di fronte una nuova Eleanor, non più la contegnosa e riservata signorina di campagna, ma una donna forte, decisa, caparbia, appassionata.
La trama è abbastanza complessa, piena di macchinazioni, mosse e contromosse. È un capitolo della più generale guerra dei Becket contro l’antico nemico di Ainsley che ha causato la morte della sua amata donna. Alla fine di questo libro, la Banda dei Rossi è stata duramente colpita ma il suo capo è ancora vivo e i Becket sanno che non tarderà a farsi rivedere quindi si devono preparare a una nuova lotta.
Si tratta di una bella e lunga saga con i libri strettamente intrecciati l’uno all’altro, quindi vanno letti rigorosamente in ordine. I due protagonisti sono due bei personaggi, ma abbastanza tradizionali: lui forte e coraggioso, lei apparentemente timida e debole, in realtà molto coraggiosa e tenace. Tutti i Becket fanno da sfondo e iniziano ad essere una presenza un po’ inquietante, visto che si scopre che sanno tutto di tutti, sono una sorte di Grande Fratello!
Il personaggio che ho amato di più di questo libro è Cluny, il collaboratore di Jack, un irlandese franco e diretto, fin troppo irriverente ma divertentissimo. Alla prossima puntata dei Becket, toccherà a Spencer! (2 CUORI)

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento