Powered by Blogger.
RSS

CONNIE MASON: Il signore della notte

Lady Aleta non può credere a quanto le sta succedendo: splendida sui gradini dell’altare, in trepida attesa di sposare il gran signore promessole in sorte, vede piombare in chiesa uno straccione impudente che la reclama a gran voce per sè. E, ancor più incredibile, il re acconsente a dargli retta. L’intruso dichiara di essere infatti Jamie Mortimer, orfano di un conte ingiustamente impiccato per tradimento e primo promesso sposo di Aleta. In realtà è solo per dispetto che Jamie rivendica la mano di quell’insopportabile ragazza. Per quanto bella, non è certo la moglie ideale per un uomo temerario e misterioso che cela sotto le spoglie del tranquillo signorotto di campagna l’identità del più famigerato contrabbandiere d’Inghilterra: il Signore della Notte. E quando un giorno qualcuno tradisce il segreto…
Con una nuova storia avventurosa e avvincente, una delle grandi signore del romance ci guida ancora una volta nei meandri della passione più ardente e inestinguibile.
Le segnalazioni positive su questo libro erano pienamente veritiere. Ho sempre un po’ di remore quando mi accosto a leggere un libro di Connie Mason perché tante volte in passato mi ha delusa o non del tutto esaltata. Di solito i suoi protagonisti maschili alfa, così burberi, così violenti e passionali mi lasciavano un po’ perplessa.
Rispetto a loro, le povere protagoniste femminili sono del tutto disarmate e non possono fare a meno di soccombere. Questo mi ha lasciato sempre un po’ sconcertata anche perché non dava la sensazione di una storia d’amore frutto di reciproco scambio d’affetto ma solo di un prevalere della bruta forza maschile sulla volontà femminile.
Non che in questo libro tutto ciò non avvenga. Gli uomini forti e prepotenti sono il marchio di garanzia della Mason e Jamie Mortimer non è diverso, ma almeno sa essere dolce, generoso e comprensivo quando è il caso. Sicuramente non ci fa mancare scatti d’ira e tentativi di violenza nei confronti della moglie ma per fortuna si trattiene in tempo.
Chi è Jamie Mortimer? È il figlio ed erede di un presunto traditore del re Enrico IV e per questo giustiziato. Il figlio ha quindi perduto la sua famiglia e la sua eredità ma ha ben chiaro in mente un suo piano di vendetta contro la famiglia rivale dei Grey. Per questo, quando viene a sapere che la sua promessa sposa sta per sposare, invece, proprio Evan Grey, si presenta davanti al re e la reclama come sua. Con sorpresa di tutti, il re gliela concede. La povera Aleta Somerset che sperava in un grande , sfarzoso e prestigioso matrimonio, si ritrova a sposare un nobile decaduto, senza il becco di un quattrino che le si è presentato davanti in abiti luridi e  consunti da contadino e che la porta a vivere in una rocca quasi del tutto distrutta.
Nonostante ciò e nonostante i suoi modi non del tutto urbani, Jamie riesce a conquistare il suo corpo e il suo cuore…
I due protagonisti sono perfettamente ben accoppiati: entrambi sono personaggi caparbi, forti. Aleta riesce a tenere testa a Jamie e anche agli altri uomini prepotenti del libro, nonostante si ritrovi spesso sballottata di qua e di là contesa da due uomini.
L’elemento meglio riuscito è sicuramente l’avventura, le continue novità, le molteplici macchinazioni, le fughe da passaggi segreti, le rocambolesche catture, le lotte, i combattimenti non mancano mai fino alla fine del libro e lasciano la lettrice col fiato sospeso costringendola a girare velocemente le pagine e ad arrivare alla fine. (3 CUORI)

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento