Powered by Blogger.
RSS

Appuntamento a Natale

Per conquistare il suo cuore dovrà lasciarlo andare...
Il destino della giovane Clementine è legato a quello di Rand Noble, ufficiale e medico della Marina militare, da una promessa che il defunto padre aveva fatto al suo migliore amico. Raggiunto lo sposo nel Maryland la fanciulla ne scopre però l'indole libertina e capisce che prima di concedersi dovrà farlo innamorare di sè. Ma l'impresa non è facile: ad allontanarlo da lei ci sono il ricordo della prima moglie e un imminente viaggio, lungo e pericoloso...
Ancora una volta questa autrice non mi ha fatto un'impressione straordinaria, come era già successo nei due precedenti libri della serie. è sempre come se ci fossero delle buone potenzialità che non vengono adeguatamente sviluppate dall'autrice. in questo romanzo è molto evidente  nella protagonista femminile, Clementine, che all'inizio sembra un bell'esempio di ragazza bella, testarda, indipendente, ingenua che si vuole opporre con tutte le sue forze al destino tessuto per lei dagli uomini e invece, poi si adegua a raggiungere quello che il marito e la società si aspetta da lei, essere una moglie adeguata. Lo stesso rapporto tra i due protagonisti non è adeguatamente contrastato o ostacolato da un vero problema. La nota migliore e più divertente è quella della tensione sessuale che via via cresce a causa della mancata consumazione del matrimonio, ma quando tutto questo viene risolto, cosa resta? Ciò che sembra tenere ancora separati i due protagonisti è il fantasma della moglie morta di Rand. In realtà, come avviene di solito nei romance, la mogliettina tanto amata è stata una compagna sbagliata in un matrimonio avventato e, come capita spesso, il protagonista si sente colpevole della sua morte perchè l'aveva abbandonata per inseguire le sue avventure in mare. quindi, questa figura del passato che Clementine sente come una minaccia, in realtà non lo è. Ma restano, comunque, tra i due cause di scontro. Soprattutto causati dalla tendenza di Rand di nascondere alla moglie i suoi progetti di missioni lontane e avventurose. il merito di Clementine è quello di non voler assolutamente spezzare le ali al marito ma lo lascia andare con grande dolore. Deve essere lui, infatti, a capire che il suo posto è accanto alla moglie, di aver trovato la sua grande avventura con lei. quando finalmente questo avviene i due protagonisti si lasciano andare a smancerie esasperanti con professioni di amore eterno ogni 10 righe. Un po' troppo! Accanto a questa c'è una trama parallela che vede coinvolto il padre di Rand, un vecchio libertino sciupafemmine che non si è mai risposato dopo la morte della moglie e che aveva vissuto per il mare e per amare le donne, quante più poteva, trascurando anche l'unico figlio. Con grande tenerezza l'autrice descrive la conquista dell'amore in età avanzata e la costituzione di una bella famiglia allargata.
VOTO: 5/6

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento