Powered by Blogger.
RSS

JULIA QUINN: Un uomo da conquistare

E’ L’UOMO PIU’ AFFASCINANTE DI LONDRA. E SARA’ SUO…
Penelope Featherington è segretamente innamorata di Colin Bridgerton, il fratello della sua migliore amica. Da anni lo osserva da lontano ma all’improvviso si rende conto di non conoscerlo affatto. Lo stesso Colin, rientrando da un viaggio all’estero, scopre che molte cose sono cambiate. Soprattutto Penelope: ora non riesce a smettere di pensare a lei. È davvero la donna che potrà renderlo felice?
Quarto episodio della serie Bridgerton, con protagonista Colin Bridgerton e Penelope Featherington, il più accattivante dei Bridgerton e la più anonima signorina del ton.
Questa storia è stata gradatamente preparata nei precedenti libri nei quali appariva l’infelice signorina Featherington, sovrappeso, costretta dalla madre a indossare vestiti dalla tonalità inappropriata che la rendono “un agrume maturo”, destinata a fare da tappezzeria durante la Stagione londinese. Dopo dieci anni, però, la madre si è ormai rassegnata all’impossibilità di farla sposare, finalmente la lascia in pace; Penelope si veste come meglio crede e ha anche perso 12 kg. Non sarà mai la bella della stagione ma, sicuramente, pensa di aver trovato il suo luogo nella vita e ciò che la soddisfa. Nonostante la maturità non riesce a evitare di sospirare alla ricomparsa di Colin Bridgerton, ritornato dal suo ennesimo viaggio.
Colin Bridgerton è un giovane uomo gioviale, affabile, estroverso. Apparentemente sembra avere tutto dalla vita: ricchezza, giovinezza, bellezza, una famiglia splendida. Nonostante ciò c’è una segreta insoddisfazione in lui: non avere un preciso obiettivo e impegno nella vita, diversamente dai suoi fratelli. Per questo non riesce a resistere troppo a Londra e parte continuamente per lunghi viaggi verso luoghi esotici, misteriosi, e non solo.
Diverso tempo prima  Colin aveva incautamente affermato che “non avrebbe mai sposato Penelope Featherington” e, purtroppo, lei aveva sentito questa affermazione e gli aveva risposto per le rime. Nonostante questo moto d’orgoglio è sempre stato chiaro a tutti che la giovane era segretamente infatuata di lui.
Colin ritrova, dopo un po’ di tempo, Penelope e ora la trova particolarmente interessante e stuzzicante, le piace la sua arguzia, la sua intelligenza e pian piano si insinua nei suoi pensieri. Penelope è anche capace di scatenarle le reazioni più violente, ad esempio quando lei scopre gli appassionanti diari che ha scritto durante i viaggi e che ha sempre tenuti nascosti. Ed è proprio lei a spingerlo a pubblicarli, facendogli scoprire così qual è l’impegno a cui può dedicare tutte le sue energie.
Ma non è solo Colin ad avere dei segreti…
Sicuramente questo è un bel romanzo, ma probabilmente l’ho caricato di troppe aspettative per cui mi aspettavo di più. Mi è piaciuto un po’ di meno, ma pochissimo, rispetto a Il visconte che mi amava. Mantiene la solita verve della Quinn, ci sono dei dialoghi davvero fulminanti con delle battute intelligentissime e piacevolissime. Il clan dei Bridgerton è sempre piacevolissimo, animato da vari membri uno più imprevedibile dell’altro.
Una serie da continuare a seguire!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento