Powered by Blogger.
RSS

SABRINA JEFFRIES: Dolce inganno

TITOLO: Dolce inganno
AUTRICE: Sabrina Jeffries
TITOLO ORIGINALE: A Dangerous Love
USCITA ITALIANA: Romanzi Mondadori 824, agosto 2008
GIUDIZIO PERSONALE: 4/5
LABIRINTO DI EQUIVOCI, INCENDIO DI PASSIONI
Il conte di Swanlea vuole trovare un buon partito per le sue figlie e stringe un patto con Griffith Knighton: dimostrerà la legittimità dei suoi natali se lui sposerà una delle ragazze. Ma Griffith mette in scena una personale commedia degli equivoci. Ospite dei Swanlea, per recuperare indisturbato i preziosi documenti senza essere costretto al matrimonio, scambia la propria identità – con quello dell'amico che lo accompagna. Non ha però fatto i conti con lady Rosalind...
Ancora una volta un'autrice molto brava che ci offre una bella e intensa storia. Si tratta del primo episodio della serie Zitelle di Swanlea di cui sono stati già pubblicati alcuni volumi diverso tempo prima di questo. Ora li ripercorro in ordine.
TRAMA
Questo è il volume che ha per protagonista Rosalind Laverick, la seconda delle zitelle di Swanlea che deve impedire che una delle tre sorelle sia costretta a sposare il cugino Marsden Griffith Knighton per poter rimanere a vivere a Swanlea. Il cugno Knighton, però, non ha nessuna intenzione di sposare nessuna di loro, anzi vuole recuperare il certificato di matrimonio dei suoi genitori e recuperare il suo titolo legittimo per cacciare via da Swanlea i suoi attuali proprietari. Inizia così uno scontro continuo tra Rosalind e Griff che in realtà si è nascosto sotto le sembianze del suo segretario. Lo scontro di volontà tra i due è incentrato su una crescente tensione sessuale che coinvolge i protagonisti in alcune scene davvero mozzafiato.
PERSONAGGIO
Griffith è un personaggio che suscita naturalmente un atteggiamento di amore/odio da parte delle lettrici perché da una parte è troppo simpatico perché inevitabilmente finisce per fallire rispetto ai suoi propositi. Nello stesso tempo è talmente sfacciato, provocatorio e seducente che non può non avere un malefico fascino sulle lettrici così come Rosalind. C'è da dire che alla fine compie un così grande gesto che gli perdona alcune cattiverie commesse. Il suo piano di vendetta, a parte essere maldestro, trovo spiegazione nella volontà di rivalsa di un bambino, oggi uomo, che è sempre stato emarginato, ha subito delle cattiverie e ha dovuto fare il doppio della fatica per affermare i suoi diritti.
Rosalind è una protagonista che mostra sì una grande forza d'animo. Non ci sono particolari elementi psicologici che la caratterizzano: è insicura del suo aspetto fisico, ma nello stesso tempo è decisa nello gestire la famiglia e la casa. Quello che di lei affascina è il suo disperato tentativo di resistenza alla seduzione di Griff, ma è un tentativo vano, è troppo sprovveduta per poter resistere a quel grande seduttore.
STILE
Ancora una volta la cifra stilistica di questa autrice è la leggerezza e l'umorismo. Alcune scene sono esilaranti e la Jeffries è molto brava a creare una bella tensione che poi esplode in una battuta, o altrimenti, una serie di dialoghi fulminanti e battute stupende che non coinvolgono soltanto i protagonisti, ma anche tutti i personaggi dello sfondo.
Una storia davvero molto piacevole!
SERIE ZITELLE DI SWANLEA

  • DOLCE INGANNO
  • A NOTORIOUS LOVE

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento