Powered by Blogger.
RSS

JOHANNA LINDSEY: Cuori incatenati

TITOLO: Cuori incatenati
AUTRICE: Johanna Lindsey
TITOLO ORIGINALE:
USCITA ITALIANA: RM Passione 13, luglio 2008
GIUDIZIO PERSONALE: 3/5
Il matrimonio di Rowena Belleme con un anziano nobiluomo ha un unico scopo: generare un erede. Ma di fronte all'improvvisa morte dello sposo subito dopo la cerimonia è cruciale correre ai ripari prima che la notizia trapeli. Bisogna trovare un sostituto, a ogni modo. Un uomo splendido come Warrick de Chaville, signore di Fulkhurst, è il candidato perfetto! Anche a prezzo di imprigionarlo. E sedurlo...
Questo libro è stato molto discusso e, in effetti, si finisce per amarlo o odiarlo. Io, personalmente, ho trovato piuttosto gradevole, soprattutto nella prima parte. La storia non è niente affatto banale e tradizionale, e io sottolinerei positivamente questo elemento. La protagonista, Rowena Belleme viene costretta dal perfido fratellastro non solo a sposare un vecchio ma anche a fare in ogni modo per avere un bambino. E muore subito dopo il matrimonio, la giovane donna viene costretta a violentare un prigioniero. Questo uomo misterioso è, in realtà, un signore della guerra, un castellano che contende proprio al fratellastro il controllo di diversi castelli, Warrick de Chaville. Quando l'uomo viene liberato pensa subito alla vendetta e prende prigioniera Rowena, senza aver chiara l'idea di lei sia in realtà.
TRAMA
La trama è, in effetti, abbastanza insolita. Non particolarmente complicata. Io ho trovato più interessante la prima parte quando lo scontro tra i due protagonisti è più forte e, soprattutto, assistiamo al lento passaggio dall'odio e diffidenza verso l'amore tra i due. A me non ha dato particolare fastidio leggere la scena in cui Warrick è costretto a fare l'amore con Rowena, ma sicuramente il tema è piuttosto scabroso e difficile da trattare senza urtare gli animi e la sensibilità delle lettrici. Nella seconda parte, invece, predominano i tatticismi e le questioni di natura politico e bellica e qui ho trovato che Rowena emergesse meno con tutta la sua forza di volontà.
PERSONAGGI
Rowena parte da una situazione terribile in cui potrebbe sembrare che sia un personaggio privo di forza e di volontà. Ancora, i suoi primi momenti con Warrick ce la fanno sembrare poco reattiva. Da quando viene presa prigioniera, invece, fa notare tutta la sua forza d'animo, la capacità di adattamente e l'indomabilità.
Warrick dovrebbe essere un eroe alfa, e lo è. Ma io non potevo dimenticare quando si trovava legato a un letto, sotto il controllo di Rowena e non riuscivo a non capire il suo desiderio di vendetta. La sua durezza, coniugata all'incapacità di ammettere l'affetto che prova per Rowena suscitavano tenerezza più che paura. A tratti risultava quasi un personaggio comico.
STILE
Non ho mai avuto particolare amore per questa autrice, però ho trovato questo libro ben scritto, ben calibrato tra atmosfera cupa e momenti più leggeri. La ricostruzione storica non è particolarmente diffusa, molto meglio fatti sono i dialoghi.
Secondo me questo libro è da provare per una lettura diversa.


  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento