Powered by Blogger.
RSS

BARBARA PIERCE: Le seduzioni di una contessa


TITOLO: Le seduzioni di una contessa
AUTRICE: Barbara Pierce
TITOLO ORIGINALE: Courting the Countess
USCITA ITALIANA: I Romanzi 793, dicembre 2007
GIUDIZIO PERSONALE: 4/5
UN GIOCO SEDUCENTE PUO’ RENDERLA FELICE?
È fatale l’incontro tra Mallory Claeg, aristocratico anticonformista e pittore dal passato burrascoso, e lady Brock Meylan, discussa nobildonna rifugiatasi in Cornovaglia dopo lo scandalo suscitato dalla morte del marito. Affascinato dalla fragilità e insieme dalla forza della giovane, Mallory è deciso a farne la sua amante. Ma il passato torna a tormentarli: sarà solo cedendo all’amore che potranno trovare il loro futuro.
Quarto libro delle serie Bedegrayne e quarta storia interessante e intensa, in questa c’è un po’ meno azione e ancora più introspezione rispetto agli altri perché la trama è tutta giocata sulle fragili psicologie dei personaggi.
Avevamo conosciuto Brock Maylan Contessa A’Court in Il cuore di un gentiluomo quando, vittima degli abusi del marito Lyon aveva perso il bambino che aspettava. Quello era stato il momento più buio della sua esistenza, seguito da una chiacchieratissima morte del marito, in seguito a un sospetto incidente. Dopo quei drammatici avvenimenti Brock è fuggita in Cornovaglia.
Qui la vede per la prima volta Mallory Claeg mentre sta dipingendo, in cima a una scogliera e teme che abbia in mente il suicidio. Per questo la affronta e viene accolto dalle risposte pungenti della donna che non intendeva affatto suicidarsi, ma che non gradisce l’intromissione dell’uomo. Dopo un anno da questo incontro, Mallory continua a pensare alla donna e decide di raggiungerla.
Iniziano le schermaglie tra i due perché, nonostante Brock si senta attratta da lui non vuole cedere più il cuore a un uomo, dopo tutte le sofferenze patite con il marito. Inoltre, Mallory, con la sua fama di libertino, è l’ultima persona da cui aspettarsi un rapporto rassicurante. Nonostante le resistenze di lei, la passione incalzante di lui e le interferenze di tutti i personaggi di contorno, i due diventano amanti. Ma qui iniziano le difficoltà: perché Brock è oltremodo insicura e ogni minimo atteggiamento un po’ equivoco dell’uomo la mette in crisi. I due personaggi principali sono sapientemente costruiti. Brock ha delle cicatrici, non solo fisiche, molto profonde. Con l’ingenuità della giovinezza aveva creduto all’amore romantico invece è stata solo umiliata dal marito. Non si fida più degli uomini e questo si vede molto nel suo rapporto con Mallory. Ha molte insicurezze, per questo si è rifugiata lontano da amici e conoscenti di un tempo e, soprattutto, nei confronti dei Bedegrayne, vittime anche loro della follia di Lyon, ha un profondo senso di vergogna. Nonostante ciò, però, nel corso della storia lei si difende sempre molto bene, attacca prima di venir ferita, anche questo è un mezzo di difesa; tratta molto duramente Mallory, lo mette continuamente alla prova. Pian piano si vede che è una donna piegata, ma non spezzata che saprà ritrovare la strada per la felicità.
Anche Mallory ha un proprio passato non felicissimo. Intanto rappresenta benissimo la classica, affascinante figura dell’artista libertino, poi si mostra sempre scanzonato impenitente. Anche lui, progressivamente, mostra le sue ferite. Nel suo caso c’è un matrimonio discusso, non accettato dalla famiglia, finito in tragedia: la moglie è morta durante un duello (ebbene sì, al femminile) seguito a un fine settimana di dissolutezze. La coppia era finita in una festa “molto particolare” data da una coppia, durante la quale Mallory era finito nel letto della padrona di casa, e subito dopo la moglie moriva, in quello che era stato reputato un incidente perché la pistola doveva essere caricata a salve.
Mallory si porta dietro il senso di colpa per quella vicenda, da allora non si è più considerato degno di stabilire un rapporto duraturo con una donna e aveva affogato il dolore in tante relazioni brevi. All’inizio della storia crede che anche con Brock sarà così, ma le cose cambieranno.
Vedete, quindi, una storia forte e giocata sul filo dei sentimenti e delle personalità intensi.
Alla fine della storia appare Nyle Bedegrayne, il fratello da lungo tempo allontanato, in seguito a una lite col padre. Ma esiste la sua storia? Si intuisce che potrebbe riguardare anche Maddy Tipton. Ancora non sono riuscita a trovarne notizia. Se qualcuno ne sa qualcosa mi faccia sapere!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento