Powered by Blogger.
RSS

JANE FEATHER: Quasi una lady

TITOLO: Quasi una lady
AUTRICE: Jane Feather
TITOLO ORIGINALE: Almost a Lady
USCITA ITALIANA: RM 827, settembre 2008
GIUDIZIO PERSONALE: MEDIOCRE
DALLE SCOGLIERE DELL'INTRIGO ALLA ROTTA DEL CUORE
Un brutto risveglio attende Meg Barratt, bella e avventurosa. Dopo aver perso i sensi sulla costa di Folkstone durante un temporale, si ritrova a bordo della nave di Cosimo, corsaro al servizio della Corona contro Napoleone, il quale le chiede di essere al suo fianco nell'impresa. Più per l'attrazione che prova per lui, che per dovere, Meg accetta. Mentre Cosimo, freddo e calcolatore, ancora non sospetta che l'avventura più bella sarà l'amore.
Stavolta un'autrice che ho amato molto in passato ha toppato davvero, questo libro è letteralmente noioso, sul filo dell'odioso per quanto mi riguarda.
TRAMA
La trama è, a mio avviso, già usata dall'autrice, mi ricordo un suo romanzo rinascimentale con protagonista Olivia che partiva dalle stesse premesse. In questo caso Meg Barratt mentre passeggia per la strada ha un incidente con una carrozza e viene portata a bordo di una nave perché viene scambiata per un'altra donna. Qui incontra il corsaro Cosimo che prima la tiene con sé come quasi prigioniera, poi come amante, infine come complice di un piano piuttosto ardimentoso.
PERSONAGGI
Sui personaggi dirò davvero poco perché francamente non mi hanno particolarmente colpito, se non addirittura mi sono stati antipatici.
Partendo da Meg, lei è una donna piuttosto e stranamente indipendente, a mio avviso poco credibile se collocata ad inizi '800. Pare poter attraversare l'Europa con degli sconosciuti e la famiglia resta stranamente impassibile. È una donna che cerca di far valere le sue ragioni di sembrare volitiva e coraggiosa e alla fin fine è comunque una donna che deve soggiacere alla volontà di Cosimo.
Cosimo è, a dir poco, enigmatico. Di lui non si sa nulla, persino neanche il cognome, e con l'andare avanti della storia la cosa non cambia. Non sopporto un eroe che non si rivela mai del tutto, neanche quando professa di amare la sua compagna. Comunque sembra sempre che in lui prevalga l'interesse personale nel condurre la sua missione. È troppo forte l'impressione che non faccia che manipolare Meg e che il sentimento sia ben lontano da tutto ciò.
STILE
Per carità, l'autrice è davvero molto brava nel costruire la trama, nel delineare personaggi e paesaggi, ma sembra abbastanza evidente che stavolta abbia prodotto un mix piuttosto confuso e freddo di situazioni, non sempre ben collegati tra di loro. Tra l'altro la famosa missione di Cosimo resta troppo a lungo all'orizzonte e questo vagare sulla nave dei personaggi sembra inutile e confuso.
Un romanzo da dimenticare!
SERIE ALMOST

  • QUASI UNA DONNA
  • QUASI UNA LADY

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento