Powered by Blogger.
RSS

CARLY PHILLIPS: Desideri di seduzione

TITOLO: Desideri di seduzione
AUTRICE: Carly Phillips
TITOLO ORIGINALE: Simply Sensual / Simply Sexy
USCITA ITALIANA: Harmony Passion 15, luglio 2008
GIUDIZIO PERSONALE: buono.
Ecco il desiderio nascosto di Grace e Rina, donne tanto diverse all'apparenza quanto uguali quando si tratta di uomini e di sesso: una vita vissuta guidate dall'istinto, sull'onda del capriccio del momento.
Grace si è finalmente liberata della gabbia dorata in cui era rinchiusa e ha deciso che è arrivato il momento di prendersi la sua rivincita sulle idee che una rigida educazione le ha imposto finora. Quello che adesso vuole, innanzitutto, è Ben, suo vicino di casa e uomo dal fascino magnetico. Con lui sogna di squarciare il velo delle inibizioni e di svelare la donna sensuale che è nascosta, trepidante, in lei.
Rina, a seguito delle insistenze del pubblico affezionato nella sua rubrica, vuole mettere a nudo il sesso opposto. Ma quello che in realtà sogna è di "mettere a nudo" Colin! Sono i suoi ormoni impazziti a implorarla. E, dopo anni passati a esaudire i desideri altrui, è ora dedicare un po' di tempo a se stessa.
Si tratta di due racconti che hanno come comune denominatore la presenza dell'astuta Emma Montgomery, una simpatica vecchietta che ha la tendenza a creare delle coppie. Nel primo racconto, L'amante della porta accanto, trova il fidanzato alla nipote Grace Montgomery, assumento un investigatore che la controlli, Ben Callahan, che alla fine si innamora di lei.
Nel secondo racconto, Trasgressioni di carta, agevola la relazione tra la giornalista Rina Lowell e il proprietario del giornale per cui lavora Colin Lyons.
TRAMA
Sono entrambi dei racconti molto carini e ben sviluppati, nel senso che non danno l'impressione che la trama sia stata costruita in modo affrettato. Tra i due racconti ho apprezzato maggiormente il secondo perché mi è sembrato più strutturato con una situazione più complessa, la ricerca giornalistica di Rina, la gestione del giornale e la loro vicenda personale, mentre la prima trama è un po' troppo semplice: Grace che viene minacciata e Ben che la protegge a sua insaputa.
PERSONAGGI
Allo stesso modo ho trovato i personaggi del primo racconto meno sviluppati: Grace è la figlia di una famiglia molto ricca ma con genitori anaffettivi che l'hanno fatta fuggire e ora sta cercando di costruire il proprio futuro con le sue sole forze. Ben, invece, è un sopravvissuto e un'infanzia difficile, con la madre che ha cercato did tirarlo su con tutte le sue forze.
I protagonisti del secondo romanzo hanno una psicologia più sfaccettata. Rina è una donna che sta costruendo la propria personalità che è stata per troppo tempo ingabbiata dal marito defunto. Dall'altra parte Colin è un orfano che ha avuto degli splendidi genitori adottivi, ma la perdita dei genitori l'ha sempre fatto sentire fuori posto e in procinto di perdere qualcosa, e prima che ciò possa avvenire, fugge.
STILE

L'autrice è stata molto brava a raccontare delle storie brevi ma a farcele sembrare ben sviluppate. Ha calibrato bene sequenze narrative e sequenze espressive. Anche i dialoghi sono ben sviluppati e le scene d'amore non sono mai eccessive, come, purtroppo, oggigiorno va molto di moda.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento