Powered by Blogger.
RSS

TONY BLAKE: Una notte per sempre


TITOLO: Una notte per sempre
AUTRICE: Toni Blake
TITOLO ORIGINALE: Tempt Me Tonight
USCITA ITALIANA: I Romanzi Extra Passion marzo 2012
GIUDIZIO PERSONALE: 3/5
Trish Henderson è tornata a casa, a Eden, per occuparsi di alcuni affari di famiglia. Nonostante siano trascorsi quattordici anni e si sia affermata come avvocato a Chicago, non ha mai dimenticato il suo primo amore, Joe Ramsey, tanto meno il suo atroce tradimento. Quando si ritrova faccia a faccia con l'uomo irresistibile che Joe è diventato, Trish decide di vendicarsi. Il suo piano: una sola notte nel suo letto, sedurlo e infine piantarlo in asso, per ripagarlo con la stessa moneta e farlo soffrire anche di più. C'è però un piccolo problema: Trish non ha fatto i conti con se stessa. E sta per scoprire che una notte con Joe potrebbe non essere abbastanza...
Debutto di una nuova autrice per I Romanzi Mondadori e debutto abbastanza promettente, ci sono alcuni aspetti di questo romanzo che mi sono piaciuti molto, altri decisamente meno. Sembra una classica commedia romantica americana, quello di solito interpretata sullo schermo da Jennifer Aniston o Kate Hudson o Rheese Whiterspoon, volti che di volta in volta attribuivo alla protagonista. Lui aveva i possibili volti di un giovane Tom Cruise o Hugh Jackman.
Trish Henderson torna a Eden, sua città natale, per aiutare i genitori a vendere la tavola calda. La sua permanenza, contro ogni suo desiderio, si prolunga e i suoi amici di sempre complottano per farle rivedere il suo ex fidanzato, colui che ha provocato la sua fuga da Eden con il suo tradimento. Il primo incontro tra Trish e Joe Ramsey è scoppiettante perchè entrambi avvertono la potente attrazione per l'altro, come qualcosa di inconcluso da troppo tempo. La scelta, apparentemente semplice, di dare sfogo al loro desiderio reciproco si rivela, in realtà, un'arma a doppio taglio perchè nessuno dei due può più fare a meno dell'altro. Il tempo che avranno modo di trascorrere insieme servirà a conoscersi meglio, staccandosi dal ricordo di loro stessi da adolescenti, e scoprirà degli adulti con delle ferite, delle insicurezze che la vita ha impresso su di loro.
Di questo libro mi sono piaciuti:
  • Le piacevoli trame e ambientazione da commedia romantica. I protagonisti si muovono nel tipico piccolo centro periferico della buona, vecchia America in cui tutto si muove attorno ad alcuni esercizi commerciali, alla Chiesa e in cui tutti conoscono tutti. Come ho avuto modo di dire mi ricordava tanti piacevoli film visti, in particolare uno con Matthew McConaughey (spero che si scriva così) in cui la protagonista torna da stilista famosa nel suo vecchio paese per divorziare definitivamente dal marito. Anche Trish è divisa tra la vecchia vita, abbandonata 14 anni prima, di ragazza di campagna e quella di avvocato affermato di Indianapolis.
  • Mi piace tantissimo, da buona romantica, l'idea del primo amore che sopravvive a tanti anni di lontananza e a tante incomprensioni per scoppiare nuovamente anche contro il volere dei protagonisti. Non è più l'amore puro e ingenuo di un tempo, anzi è ferito e Trish è poco disposta ad accordare nuovamente la sua fiducia, ma alla fine sfocerà in un sentimento più maturo e consapevole.
  • Quando l'autrice ricorda di metterle, sono interesanti le sfaccettature psicologiche dei protagonisti, le insicurezze di Joe che hanno determinato il suo tradimento; e l'incapacità di Trish di affidare a un uomo la sua fiducia; ma anche la generosità di Joe di fare da padre a una bambina che non è suo figlio.
Non mi sono piaciuti:
  • L'ho trovato per certi aspetti ripetitivo. Si capisce dalle prime pagine che fra i protagonisti c'è una fortissima alchimia sessuale, dopo un paio di scene altamente erotiche, mi sembra inutile aggiungere altre situazioni in cui i protagonisti fanno sesso nei modi e nei posti più assurdi. Troppo ripetitivo!
  • Un'altra cosa che mi ha dato fastidio è il fatto che tutti i fatti relativi ai personaggi erano sulla bocca di tutti, soprattutto i loro migliori amici, Kenny e Debbie. Questo già da subito perchè quando Joe ha tradito Trish, l'ha raccontato a Kenny che l'ha raccontato a Debbie, che l'ha riferito a Trish. Se qualcuno in questo paese si fosse fatto i fatti propri, si sarebbero risparmiati un po' di pene. Ma soprattutto, mi dà fastidio che sia Trish che Joe raccontino ai loro amici anche i particolari più intimi in modi che giudico abbastanza volgari.
In conclusione, il libro è abbastanza piacevole e lo consiglio chi vuole una lettura spensierata.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento