Powered by Blogger.
RSS

JILL BARNETT: Un amore straordinario


TITOLO: Un amore straordinario
AUTRICE: Jill Barnett
TITOLO ORIGINALE: Wonderful
USCITA ITALIANA: I Romanzi 1006, maggio 2012
TRA LE NEBBIE DI UN CASTELLO INCANTATO TUTTO PUO' ACCADERE
Da molto tempo la splendida lady Clio di Camrose, fanciulla indomita e intraprendente, sta aspettando di conoscere il suo promesso sposo, il valoroso cavaaliere Merrick de Beaucourt. Il leggendario Leone Rosso sta infatti combattendo al servizio del re in terre lontane. Quando Merrick fa finalmente ritorno in patria, dopo sei anni di battaglie, trova Clio alle prese con l'ultima delle sue straordinarie idee: la ricerca di una ricetta segreta di una birra dai poteri magici. E sarà solo dopo esplosivi battibecchi, incomprensioni e avventurose peripezie che i due giovani scopriranno anche la magia del loro amore, non meno straordinaria.
Primo, main realtà per me terzo e ultimo, libro della serie medievale di Jill Barnett. Ebbene sì, ho letto questa trilogia in un ordine non canonico, ma è perchè sono stati così pubblicati. Il secondo libro della serie, Una donna di ghiaccio, è uno dei miei romance preferiti in assoluto. Questo libro non è bellissimo da 5 cuori ma ci va molto vicino. È la burrascosa storia d'amore tra due giovani piuttosto testardi. Lady Clio di Camrose è famosa nella corte di Enrico Plantageneto per la sua capacità di creare guai, per questo viene allontanata dalla corte e promessa sposa a un cavaliere famoso per le sue imprese in Terrasanta. Lei non ha il potere di opporsi al volere del re, ma si impegna a mantenere una certa autonomia anche nel matrimonio e a coltivare i propri interessi, che sono soprattutto uno: produrre l'antica birra all'erica.
Quando Merrick de Beaucourt torna in Inghilterra per prendere la moglie che gli è stata offerta, rimane sbigottito dalle stranezze e dal caratteraccio della fortuna moglie. I due non sembrano in grado di giungere ad un accordo su nulla, ma l'attrazione è attiva da subito e, man mano che si conoscono e affrontano delle esperienze insieme, iniziano ad apprezzarsi reciprocamente.
Di questo romanzo mi sono piaciuti:
  • La storia d'amore tra Clio e Merrick è molto tenera: è tutto molto semplice, non ci sono grandi complicazioni e fraintendimenti, le difficoltà consentono di evidenziare il tenero amore che si è creato tra i due. È stato piacevole, per una volta, vedere una storia semplice e lineare e, allo stesso tempo credibile, da cui non ci si doveva aspettare grandi drammi.
  • I due protagonisti sono piacevoli: nonostante litighino in continuazione non si può evitare di provare simpatia per entrambi. Da una parte Merrick è un uomo duro, abituato soprattutto a fare la guerra, poco avvezzo a trattare con le donne. Nello stesso tempo sa essere tenero con i più deboli e indifesi. Non si può evitare di provare simpatia per lui che è come un grosso orso tenerone. Dall'altra parte, Clio è molto vivace e testardo, a volte eccessiva nella sua ricerca di vendetta e preoccupazione. Lei risulta piacevole perchè comunque non arriva mai a fare grosse sciocchezze: sì, è vero che va e viene infischiandosene delle raccomandazioni di Merrick, mettendosi in pericolo, ma non è mai troppo avventata. E, comunque, nella parte finale del libro si riscatta per tutte le possibili sciocchezze commesse.
  • Il tono prevalente del libro è quello umoristico: ci sono scene in cui non si può evitare di ridere. Che dire della scena in cui Merrick e Clio dormono insieme (ma senza consumare) e lei si lamenta di aver dovuto dormire con il suo ginocchio aguzzo puntato sulla schiena e lui, congedandosi da lei, dice: “Quello non era il mio ginocchio!”...
  • Questo mi porta anche a parlarvi dei dialoghi veloci e dinamici, quasi cinematografici. Mi è piaciuto tanto perchè questo rendeva la storia molto veloce e aumentava la capacità di immedesimarsi e di immergersi nella storia.
L'unico elemento che non mi è garbato molto:
  • La storia risulta un po' affrettata. Non so se dipenda dai tagli effettuati in traduzione, ma sembra che si passi un po' troppo velocemente da una scena magnifica all'altra. Avrei gradito anche se si potesse assistere più gradatamente allo sviluppo della storia d'amore.
Per concludere, consiglio questo libro molto divertente e tenero allo stesso tempo. Se riuscite a procurarvi anche Una donna di ghiaccio, ve lo consiglio ancora di più 

TRILOGIA MEDIEVALE
  • UN AMORE STRAORDINARIO
  • UNA DONNA DI GHIACCIO
  • MAGICO CUORE SELVAGGIO

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento