Powered by Blogger.
RSS

ROBIN SCHONE: Risveglio dei sensi


TITOLO: Il risveglio dei sensi
AUTRICE: Robin Schone
TITOLO ORIGINALE: Awaken, My Love
USCITA ITALIANA: I Romanzi Extra Passion 15, marzo 2012
GIUDIZIO PERSONALE: 5/5
Un bel mattino, al risveglio, Elaine Metcliffe si ritrova in un letto sconosciuto, nel corpo di un'altra donna, in un altro letto. Turbata, scopre che in questa nuova vita è sposata a un barone inglese, Charles Mortimer, un uomo sicuro di sè e terribilmente attraente, deciso non solo a sedurre la donna, che crede sia di diritto, ma anche a educarla nelle arti erotiche. Divisa tra la fedeltà al marito reale, freddo e indifferente, e la squisita tentazione che Charles le offre con ogni suo tocco, Elaine perviene a una decisiva consapevolezza. Che l'oscura magia responsabile di averla trasportata in quel luogo e in quel tempo, non è potente quanto la passione che le fa desiderare di restarvi per sempre.
Questo libro è stata una piacevolissima sorpresa, confermata poi da molti altri giudizi positivi espressi da altre lettrici. La storia è complessa, ma al tempo stesso molto lineare: si tratta di un time travel molto particolare.
Una mattina Elaine Metcliffe si sveglia in un letto e in una stanza che non sono sue, oltre a scoprire progressivamente di trovarsi nel corpo di un'altra persona e in un altro secolo. Lo shock è immenso: la 39enne seria, anche un po' grigia, che vive a Chicago nel XX secolo si ritrova nel corpo di una ragazza 21 enne del XIX secolo. Il nome di questa giovane è Merrigan, è zoppa, è sposata da un anno con un nobile. Con suo enorme sgomento, al contrario del marito Matthew che ha lasciato nel futuro e che la ignorava letteralmente, quest'uomo insiste nel volerla sedurre e finisce per farle conoscere la vera passione che può nascere tra un uomo e una donna.
Lucien Charles Villiers Mortimer ha aspettato un anno, il 21esimo compleanno della moglie, prima di consumare il matrimonio. Il primo rapporto con la moglie, riluttante, è stato piuttosto deludente. Alla fine di esso si è sentito ancora più solo. Con suo enorme sgomento, la moglie sembra essere cambiata e, nonostante un certo imbarazzo da parte di lei, risponde con entusiasmo alle sue avances, se non addirittura le provoca. Sembra essere un'altra donna... Cercherò di raccontare il meno possibile per non rovinare la sorpresa a chi non l'abbia già letto. Di questo libro mi è piaciuto:
  • La trama è molto originale. Non è il primo time travel che leggo, ricordo la meravigliosa saga Outlander di Diana Gabaldon. Questo, però, ha un qualcosa di diverso perchè non parla solo di una donna che viaggia nel tempo ma che, addirittura, si incarna nel corpo di un'altra donna e che si deve abituare non solo alle abitudini, allo stile di vita diversi ma anche a sentirsi dentro un'altra pelle.
  • Ne deriva che la psicologia della protagonista è magistralmente descritta: dall'abituarsi a vivere in un corpo sconosciuto al capire come mai si trovi lì o che cosa ne è stato del suo corpo e della sua altra vita. Questo è un aspetto del racconto davvero meraviglioso perchè i pensieri della protagonista sono sviluppati in maniera dettagliata e verosimile. Ti sembra quasi di trovarti al suo posto e di sentire il suo malessere. Anche la psicologia del protagonista maschile è altrettanto ben costruita anche se non ha lo stesso peso di Elaine /Merrigan. Charles non è particolarmente tormentato, ma è un uomo che ha difficoltà a capire la moglie, non è riuscito, nonostante tutto il suo fascino, a far breccia nel suo cuore, ma ora finalmente sembra che le cose siano cambiate. È un uomo affascinante, intrigante, dinamico è, probabilmente, l'elemento più luminoso di questa storia.
  • Mi è piaciuto il tocco d'ironia che l'autrice ha saputo dare qua e là. L'ironia è la cifra stilistica che meglio di ogni altra spiega lo stupore, l'incredulità con cui Elaine affronta le stranezze dell'epoca in cui si trova a vivere e delle persone che la circondano, soprattutto i lugubri e pessimi parenti di Merrigan.
  • Non si può non dire che in questa storia ci sia tutto ed espresso nel modo migliore: l'amore, la passione, il mistero e l'azione. Il tutto è stato perfettamente amalgamato ed equilibrato: ad esempio, non è la classica storia in cui l'elemento erotico surclassa tutto il resto. Ci sono delle scene di sesso, piuttosto spinte, ma queste non infastidiscono perchè non predominano su una vera storia d'amore.
  • Infine non si può non ammirare lo stile dell'autrice, vivido, dettagliato, ironico, passionale e romantico nello stesso tempo. In questo caso, plauso anche al traduttore che ha fatto un ottimo lavoro.
Consigliatissimo!

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento