Powered by Blogger.
RSS

MARGARET MOORE: Un cuore nobile

TITOLO: Un cuore nobile
AUTRICE: Margaret Moore
TITOLO ORIGINALE: Knave's Honor
USCITA ITALIANA: GRS 655, ottobre 2008
GIUDIZIO PERSONALE: buono.
Inghilterra, 1204
Durante il viaggio di ritorno al suo castello, Elizabeth D'Averette viene brutalmente assalita e la sua scorta decimata. In suo soccorso accorre un attraente sconosciuto che si rivela essere un noto fuorilegge irlandese di nome Finn. Malgrado le origini poco raccomandabili del suo salvatore, Lizette non mostra alcun timore e anzi, colpita dal suo valore, si offre di ricompensarlo aiutandolo a liberare il fratello, prigioniero del crudele Lord Wimarc. Per intodursi nel castello di quest'ultimo, i due fingono di essere una coppia sposata, attesa in visita dal padrone di casa. Ben presto, però, la finzione si trasforma in una passione reale che non lascia loro scampo. Ma il lignaggio di Elizabeth le impone di sposare un cavaliere suo pari, e Finn, apparentemente, di nobile ha soltanto il cuore.
Terzo e ultimo episodio della serie dedicata alle Sorelle D'Averette, di ambientazione medievale.
TRAMA
L'ultima delle tre sorelle, Elizabeth D'Averette, è stata richiamata a casa dalle sorelle perché in pericolo di cadere nelle mani degli uomini che stanno tramando contro re Giovanni. Elizabeth, contrariamente agli ordini ricevuti, rimanda il suo rientro a casa e infatti cade vittima di un'imboscata. Per fortuna viene salvata da un brigante, Finngal, che sa abilmente comportarsi da gentiluomo. Il tentato rapimento è stato organizzato da Lord Wimarc che ha anche rapito e tiene prigioniero il fratello di Finn. Così entrambi i protagonisti hanno un motivo per recarsi nel castello di Lord Wimarc. Per farlo si fingeranno marito e moglie...
PERSONAGGI
Lizette è una fanciulla viziata, abituata ad ottenere quello che vuole. La sua vita non è sempre stata serena perché lei, così come le due sorelle, è cresciuta all'ombra di un padre violento che ha maltrattato la madre e poi loro. Da ciò lei, come le sorelle, ha imparato un forte attaccamento all'idea di indipendenza. Per questo non accetta assolutamente che Finn le dia ordini, anzi cerca sempre di essere un elemento attivo nel piano che hanno escogitato. A volte per fare ciò, rischia di mandare tutto all'aria ma, di solito, riesce a dare anche il suo controbuto alla causa comune.
Finn è un brigante, figlio illegittimo di un mercante e di una prostituta. Un uomo che vive di espedienti ma anche che ha saputo affinare talmente tanto i suoi modi da farsi passare tranquillamente per un nobile. Ha una nobiltà d'animo che trascende la sua nascita, ma soffre di un complesso di inferiorità rispetto a Lizette. Per questo non può accettare l'idea di sposarla. Su questa questione si cercherà di porre rimedio con una certa facilità. Anche tutti i personaggi secondari sono ben costruiti e contribuiscono bene alla buona riuscita della storia.
STILE
Margaret Moore è molto brava nel saper ricostruire il Medioevo. Ha scelto di occuparsi di un periodo del regno di Giovanni Senzaterra, ha creato una trama di intrighi e trame che percorre tutti e tre i libri della serie. Il ritmo del racconto è incalzante e c'è sempre qualcosa di nuovo che sta succedendo. Ha saputo inserire un po' di tutto, dall'elemento drammatico a quello comico, avventuroso e tutto rinnova continuamente la lettura. Molto ben costruiti i dialoghi.
SERIE SORELLE D'AVERETTE
  1. LA DAMA E IL CAVALIERE
  2. L'ULTIMO CAVALIERE
  3. UN CUORE NOBILE



  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento