Powered by Blogger.
RSS

JILL BARNETT: Il cavaliere dei miei sogni


TITOLO: Il cavaliere dei miei sogni
AUTRICE: Jill Barnett
TITOLO ORIGINALE: Dreaming
USCITA ITALIANA: I Romanzi Passione 62, febbraio 2012
GIUDIZIO PERSONALE: 3/5
OGNI DONNA DESIDERA INCONTRARE L’EROE DEI PROPRI SOGNI
La maggior parte delle ragazze inglesi incontra l’uomo giusto in una sala da ballo. Letitia Olive Hornsby, invece, lo ha trovato scaraventandolo dentro un fiume. Aveva undici anni, e da quel momento ha deciso che Richard, il bellissimo e malfamato figlio del conte di Downe, sarebbe stato il cavaliere dei suoi sogni. Ora che è cresciuta, trasformandosi in una donna attraente, Letty è decisa a conquistarlo, salvandolo dalla sua vita dissoluta. Come? Sposandolo, naturalmente! Ma non sarà facile, anche perché Letty, che ha il “dono” di combinare disastri a tutto spiano, trascinerà il suo eroe in ogni sorta di avventura. Tra contrabbandieri e corsari, sparatorie e rapimenti, Richard dovrà mettercela tutta per… rimanere in sella.
Questo è il seguito di un libro letto tantissimo tempo fa, Joy la strega, e come in quello prevale il tono umoristico con una spruzzata di paranormale, fornito dai parenti di Joy, la protagonista del primo romanzo.
La protagonista di questo racconto è Letitia Olivia Hornsby giovane donna da sempre innamorata di Richard Lennox conte di Downe che lei da sempre giudica il suo grande eroe. Il suo è un amore infelice perché ogni volta che i due si incontrano, a Richard capita qualcosa di pericoloso per la sua incolumità fisica. Inoltre Richard non torna nella sua proprietà da moltissimo tempo. Per questo motivo Letty gli si precipita incontro quando si accorge che sta tornando e nel fare questo lo fa cadere da un promontorio direttamente nelle braccia di una banda di contrabbandieri. Questi, un gruppo improbabile di tre gemelli, li imprigiona e li porta con sé sulla loro nave. Di avventura in avventura, con continui bernoccoli e ferite a dimostrazione della loro vicinanza, i due finiscono tra le grinfie di un gruppo che chiederà il loro riscatto. Ad occuparsene saranno gli amici di Richard, Seymour e Castlemaine, quest’ultimo protagonista di Joy la strega.
Il romanzo è molto divertente se, a tratti, non risultasse fin troppo assurdo. Sembra alquanto improbabile e un po’ forzato che possano capitare tutti questi disastri in successione. Non a caso, Richard ha imparato a chiamare Letty Disastro. Letitia è una protagonista disarmante: intanto sin dalla prima pagina non fa altro che proclamare il suo eterno amore nei confronti del protagonista. È un personaggio che poteva essere reso molto più interessante: è genuina e anche goffa; è una fanciulla insicura, troppo sola, che avrebbe avuto bisogno di una maggiore presenza femminile che le è venuta a mancare dopo la morte della madre.
Richard dovrebbe essere un eroe tormentato: ha in sé un senso di colpa che si scopre solo alla fine e la poca considerazione che ha di sé è il motivo per cui allontana sempre la ragazza in quanto si considera indegno di lei, così genuina e cristallina. Anche queste ombre profonde in lui potevano essere messe in risalto meglio piuttosto che tirarla troppo per le lunghe con la goffaggine di Letty.
Questo libro è adatto per una lettura leggera e spensierata, ma non lascia particolare segni nella lettrice.
-         JOY LA STREGA
-         IL CAVALIERE DEI MIEI SOGNI

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento